«Prima gli italiani»: la peggioramento economica e il insolito discriminazione (di Anna Maria Rivera)

L’ultima parere – proveniente dal cuore forza conservatrice – è quella di sostenere residenza e faccenda «prima agli italiani». Una proposta, quella della «preferenza nazionale», cosicché proviene apertamente dalla forza conservatrice francese: e perché al giorno d’oggi trova alimento dalla acme economica, dalla indigenza di accorgersi un «capro espiatorio». Una ragionamento di Anna Maria Rivera, dal bando.

La «preferenza squadra della propria nazione» epoca uno detto del Front National francese sopra costume negli anni ’80. Bensì il Front National è un movimento di estrema dritta cosicché no è condizione accolto con un amministrazione. Perché oggi siano coppia ministri della Repubblica italiana – prima Bossi, ulteriormente https://hookupdates.net/it/twoo-recensione/ il con l’aggiunta di contegnoso Sacconi- a presentare la predilezione nazionale, riguardo a sulla dimora e sui lavori stagionali, è affare perché fa raggelarsi. Non soltanto ci convalida ciò giacché temiamo: l’uscita a destra dalla crisi. Ciononostante ci prospetta in quanto la rotazione reazionaria sarà perseguita attivamente e incoraggiata. Continua a interpretare »

Le nuove milizie italiane. Di Gad Lerner

Il chiamato «decreto antistupri» lodato alla morte della scorsa settimana, legalizza ronde, pattugliamenti del territorio, squadre e milizie private. La prepotenza metodo, ossessione del recente precedente italiano, viene attualmente «sdoganata» e posta al incarico del vigore: addosso migranti, Rom, privato di capriccio residenza, vecchie e nuove marginalità sociali vecchie e nuove. Un chiaro discorso di Gad Lerner, dal suo blog riservato, sulle possibili conseguenze di provvedimenti del genere.

Un conduzione radicale e irresponsabile introduce d’urgenza nel nostro ordinamento le ronde dei cittadini, benché le dubbio manifestate dalle stesse forze di gendarmeria, accampando la piuttosto menzognero delle motivazioni: lo facciamo in racchiudere la forza del comunità. Spacciano le ronde appena blocco alla «giustizia fai-da-te», ovvero alle oramai frequenti aggressioni di malcapitati colpevoli di avere luogo stranieri ovvero escludendo fisima dimora. Bensì simile premura suona mezzo una cinica canzonatura: la abuso, si sa, è stata fomentata e dai messaggi xenofobi di sindaci e ministri. Il ordine statale giunge maniera una grazia delle camicie verdi padane e delle squadracce organizzate dalla destra romana. Continua a leggere »

Lampedusa, il campo di concentramento durante fiamme. Di Melting Pot

La ripristino della ribellione di Lampedusa, durante un ridotto dossier verso avvertenza del messo Melting Pot. Le immagini dalla web tv C6tv.

Evo annunciato. Non isolato perchè la organizzazione non risponde alla normativa anti-incendio stabilita dallo uguale sacerdozio dell’centro, ciononostante ancora verso la raccolta di modificare colui giacché sagace per poco tempo fa evo un centro di anzi inclusione e appoggio – da cui aiutante il primo ministro si poteva “uscire verso degustare un birra mediante paese” – mediante un nucleo di verifica ed licenziamento (anche se ora non è verosimile osservare il trattato del ordine costitutivo). E indi le espulsioni collettive, i rimpatri di insieme nei confronti dei cittadini tunisini in i quali le domande d’asilo (un scaltro soggettivo) sono considerate scrittura straccia.

Signor sacerdote ci denunci a causa di antirazzismo. Un invito

Alle spalle le esternazioni e le minacce del Ministro Maroni davanti il settimanale serie Cristiana tantissime persone hanno firmato il consecutivo invito. Attraverso firmarlo, invia un’e-mail a gius.faso@tiscali.it.

Signor cancelliere Roberto Maroni, abbiamo alcova della Sua desiderio di accingersi un’azione legittimo nei confronti del capo del ebdomadario serie Cristiana, cosicché Lei denuncia di averLe recato offesa privato a causa di aver risolto «leggi razziali» i provvedimenti del direzione incontro i cittadini stranieri e le fasce piuttosto deboli della associazione. Noi sottoscritti/e, uomini e donne di cittadinanza diverse, nei nostri rispettivi ambiti di lavoro, di ricognizione, di studio, di solerzia collettivo e politico, abbiamo perennemente disturbato apertamente e nel nostro darsi da fare ordinario l’intolleranza, la xenofobia e il intolleranza.

Quindi continueremo per esporre le retoriche xenofobiche e le politiche razziste messe durante adatto dal dirigenza di cui Lei fa brandello. Riteniamo, infatti, sia nostro occorrere riservato, lavorativo, garbato onorare la lista costituzionale e batterci attraverso una gruppo rispettosa dei diritti di tutti/e, indipendentemente dalla loro derivazione, nazionalità, situazione pubblico.

Le schedature di adulti e bambini rom, le classi differenziali attraverso gli alunni stranieri, l’obbligo al individuale clinico di mostrare gli stranieri «irregolari», il infrazione d’immigrazione clandestina, il permesso di salotto per punti, le norme restrittive sui ricongiungimenti familiari, la permesso delle ronde padane, il galera fino a quattro anni verso gli irregolari perché non rispettino l’ordine di distacco, il proibizione d’iscrizione anagrafica e la schedatura accosto il proprio gabinetto non isolato dei senza-domicilio-fisso, bensì addirittura di tutti coloro cosicché abitano durante dimore diverse da appartamenti: l’insieme di queste misure lede appieno i diritti fondamentali delle persone e i principi dell’uguaglianza e della liberalismo.

Queste misure configurano una lineamenti di discriminazione istituzionale, tanto oltre a basso e insopportabile durante il evento affinché, in sostenerle, un sacerdote della Repubblica, Lei identico, auspica la brutalità nei confronti dei ancora deboli. Noi siamo quella brandello della comunità garbato cosicché condivide il decisione rapido da gente Cristiana e cosicché continuerà per continuare nel particolare legame antirazzista. Se vuole capitare costante, Signor cancelliere, denunci di nuovo noi.